SCOPRI COME AVVIARE LA MEDIAZIONE IN VIDEOCONFERENZA

Avviare una mediazione con ISV è facile e veloce

Occorre, innanzi tutto, compilare la domanda di mediazione in videoconferenza, farla sottoscrivere dall'istante e allegare:

  • copia di un documento di identità dell'istante;
  • ricevuta delle spese di avvio pari a € 48,80;
  • (qualora non sia indicata la pec della parte convenuta) ricevuta delle spese di convocazione pari a € 19,20 per ogni parte convenuta con raccomandata; 
  • procura al difensore sul modello già predisposto da ISV Mediazione, sottoscritta dall’istante e dal difensore e controfirmata digitalmente del difensore stesso.

Fatto questo, basta inviare la domanda di mediazione e gli allegati a mezzo PEC a protocollo@pec.isvmediazione.it.


ISV provvede a tutto il resto

Ricevuta la domanda, ISV comunica alle parti e al mediatore data, ora dell'incontro in videoconferenza e credenziali di accesso alla stanza virtuale di mediazione.

Il mediatore può tenere sia sessioni congiunte di tutte le parti, che sessioni separate con una sola parte, mentre le altre vengono temporaneamente spostate nella stanza d’attesa virtuale.

A conclusione dell’incontro di mediazione in videoconferenza viene, come di consueto, redatto il verbale finale sottoscritto dalle parti, dai difensori e dal mediatore.


Il verbale di mediazione in videoconferenza è titolo esecutivo

Il verbale di accordo raggiunto in videoconferenza, sottoscritto con firma digitale dai difensori e dal mediatore, ha forza di titolo esecutivo, come in una mediazione tradizionale.


Senza spostarsi da casa o dal proprio studio professionale, tutto è più comodo e immediato 

Puoi svolgere le tue mediazioni in videoconferenza da ogni parte d’Italia, anche da una città in cui non c’è una sede fisica di ISV Mediazione, purché ci sia il consenso delle parti o in forza di una clausola compromissoria che puoi apporre in qualsiasi contratto.